Perché NO

Tau Beta fumetti

Cresciuta nei circoli e gabinetti letterari di Firenze, nipote ed erede di poeta, amica di molti “lavoratori della cultura”, sin da piccola ho assistito ad abusi di potere da parte dei grandi editori ed enti privati nei confronti degli autori e delle opere, i cui diritti non sono stati protetti neanche da chi di dovere (SIAE in primis).

E scoprire, o meglio avere nuovamente conferma, che ancora oggi cultura e arte e i loro “addetti ai lavori, siano dati per scontato e lesi con tanta leggerezza, fa male.

Fa rabbia.

Eppure è successo di recente, con il caso “Charlie Hebdo” edito e venduto da “Il Corriere della Sera”.
Le motivazioni addotte dal suo direttore, futili e scontate, fanno quasi sorridere.

Tau Beta sostiene a pieno gli autori che giustamente chiedono quantomeno delle VERE scuse per il furto delle loro opere.

Perché ciò che è stato commesso è un furto.

View original post 202 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...