La Storia che non serve a nulla

Il nuovo mondo di Galatea

Prima o poi te lo chiedono. E mica solo gli alunni, eh. Anche gli adulti, quelli che dovrebbero saperlo. E invece niente, prima o poi te la devono fare quella domanda. Che poi negli adulti non è manco una domanda, è una affermazione mascherata, perché il ragazzo e il bambino sono ancora aperti al mondo, l’adulto no, è già pieno di granitiche certezze, specie quando sono sbagliate. Così te lo chiedono: ma la Storia a che cosa serve?

Già, a che cosa serve studiare tutte quelle date e quelle guerre e quelle invasioni, insomma quella sequela di sfighe e di morti che ormai sono passato, e quindi non tornano più? E via, ti spiegano che sarebbe meglio passare le ore a imparare cose più utili, e più spendibili nel mondo del lavoro, tipo l’inglese, o il russo, o l’arte di montare le candele nel motore o di impiattare l’arrosto, o…

View original post 585 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...