Cultura, cultura, cultura

Il nuovo mondo di Galatea

Prima c’è la Littizzetto che dice che se il rettore di un’università è una donna la si deve chiamare “rettora” o forse “rettoressa”, non sapendo che il termine corretto è, banalmente, rettrice.

Poi arriva lo spot di una nuova collana di classici greci e latini in cui il verso “cielo e non animo mutano coloro che passano il mare” è attribuito ad Omero, e non ad Orazio.

E dicono che il problema dell’Italia è che si studiano troppo le materie umanistiche.

Eh, sì, magari.

View original post

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...