Sulla tensione crescente nel Mar Cinese Meridionale, e sull’incertezza USA

ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

Mao Zedong Mao Zedong

di Michele Marsonet. L’interpretazione più accreditata della crescente tensione tra Cina e Stati Uniti in Estremo Oriente tira in ballo motivazioni esclusivamente (o quasi) economiche. Pechino, per esempio, reclama addirittura il 90% del Mar Cinese Meridionale che, con i suoi tre milioni e mezzo di chilometri quadrati, si colloca  subito dopo gli oceani “ufficiali” come superficie acquatica più estesa del globo terrestre.

View original post 554 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...