Cannon God Exaxxion Stage 4

4a86667bf161c7c572f7bb7b30dfa2fc

 

Cannon God Exaxxion Stage 4 (Cannon God Exaxxion, #4)Cannon God Exaxxion Stage 4 by Kenichi Sonoda

My rating: 3 of 5 stars

Exaxxion è una serie estremamente interessante nel panorama dell’evoluzione del genere mecha nipponico perché rappresenta un’anello di congiunzione unico e fondamentale per l’evoluzione del genere tra i robot-divinità semi indistruttibili di Go Nagai e i Robot con una natura divina e un simbolismo religioso molto più concreto di epoca post-Neon Genesis Evangelion.
La serie inizia con molti punti in comune con i classici del genere,la razza umana raggirata e invasa da una popolazione aliena,un geniale scienziato che crea un’organizzazione ribelle e affida un robot gigante rivoluzionario a suo nipote per sconfiggere le forze di invasione etc…
Nei primi due volumi la serie sembra un mix tra un classico Go Nagai e Gundam,visto che punta l’attenzione sulla natura della guerra,l’importanza di manipolare le informazioni e mentire alla popolazione per attirarla dalla propria parte(cosa che entrambe le fazioni fanno senza alcun rimorso)etc…ma poi tra il volume 3 e il volume 4 assistiamo a un radicale cambiamento.
Le questioni morali diventano molto più importanti e centrali dal momento che il nostro eroe scopre che la potenza dell’Exaxxion è tale che ogni colpo esploso in un’area popolata può portare alla morte di centinaia di persone innocenti,e fallire un colpo significa aver sacrificato in vano tutte quelle vite…
La serie pone al centro della narrazione la potenza brutale delle armi impiegate nel conflitto e i complessi e i traumi che il nostro pilota deve fronteggiare una volta scoperto che,anche se in teoria è dipinto come l’unica speranza di salvezza dell’umanità,in realtà scivola sempre di più nel ruolo del genocida,ma non può neanche tirarsi indietro,visto che senza di lui l’Exaxxion verrebbe semplicemente pilotato da qualcun altro potenzialmente molto più interessato ad infliggere gravi danni all’esercito rivela che a garantire l’incolumità della popolazione civile.
è interessante vedere come nella seconda parte della serie i ruoli classici vengono continuamente ribaltati offrendo non una tipica dicotomia tra buoni e cattivi ma piuttosto una sconfinata serie di sfumature grigie,come visto per esempio anche nelle scene che involvono la popolazione civile,a volte dipinta come vittime della furia delle armi di distruzione delle due fazioni,a volte come traditori pronti a saltare sul carro del vincitore senza preoccuparsi di quanto brutale e violento sia,a volte come una massa di razzisti vigliacchi,che si prestano davanti all’esci di invasione Riofaldiana solo per poi aggredire e lapidare dei poveri coloni che hanno deciso di vivere con gli umani e aiutarli,rendendo praticamente impossibile riconoscere dei ruoli morali tradizionali nella seconda parte della serie,cosa che rende l’intera storia più viva e credibile.

View all my reviews

516wc81w02l-_ac_ul320_sr204320_

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...