HISTORY OF ANIME – PART 4 :Kangaroo no Tanjoubi (1941)

Classico film che mostra lo stile dominante nell’animazione nipponica del periodo storico a cavalli degli anni ’30 e ’40.
La pellicola,come anche altri esempi precedenti,mostra chiaramente la sua ispirazione derivata dall’animazione occidentale,in particolare le opere Disney,sia nelle scelte estetica,in particolare nella figura dell’antagonista della storia,un lupo armato di pessime intenzioni che sembra essere uscito direttamente da una classica pellicola del colosso statunitense,sia nell’evoluzione della storia,che,pur essendo un gran parte originale ha numerosi rimandi a diverse favole classiche occidentali e la tipica struttura con morale ed happy ending finale che rimanda direttamente alla struttura dei primi lungometraggi Disney.
Nel complesso,pur mancando di originalità sia nella presentazione estetica che nella trama,la pellicola è piuttosto piacevole e scorrevole,e rappresenta un’interessante documento di una fase estremamente importante dell’evoluzione dell’animazione nipponica quasi sempre dimenticata anche dagli appassionati.

HISTORY OF ANIME – PART 3 :Ugokie kori no tatehiki (1933)

Affascinante corto animato degli anni trenta che si basa sul folklore nipponico relativo alla figura della volpe e alle varie capacità mistiche che gli sono riconosciute nella tradizione scintoista.
L’opera è particolarmente interessante perché non solo ci mostra un’interessante spiraglio sulla tradizione giapponese,ma è una testimonianza di un periodo storico dell’animazione nipponica in cui le opere iniziava ad avvicinarsi alle controparti americane,non solo nello stile visivo in cui sono realizzate,molto più vicino ai cartoon statunitensi dell’epoca rispetto a molti precedenti esempi di animazione locale,ma anche dal punto qualitativo.
Anche a distanza di tenti anni,lo stile visivo e la fluidità del tutto rendono il corto notevolmente piacevole da vedere e lo stile lo rende unico nel panorama dell’animazione nipponica.

History Of Anime – Part 1 : Katsudou Shashin (1907)

Un frammento di pochi secondi che mostra un bambino in divisa mentre scrive una frase su un muro e poi si gira verso l’obiettivo togliendosi il capello in segno di saluto.
Estremamente breve ed estremamente semplice,all’apparenza insignificante,ma questa breve opera ha un valore storico incredibile,visto che è riconosciuto come il primo esempio di animazione mai realizzato in terra nipponica,nel lontano 1907,un pezzo storia,importante per il suo significato e il suo utilizzo per ricostruire la storia dell’industria dell’animazione giapponese.

Letterboxd

Flickchart