welcomw to the NHK : Misaki Manga VS Anime

Spoiler per l’anime e il manga di Welcome to the NHK!

la maggiore differenza tra il manga di Welcome to the NHK e l’anime(che,ribadisco,sono entrambi adattamenti della light novel originale)sta nella storia di Misaki Nakahara,uno dei tre personaggi principali della serie,che nella versione animata da studio gonzo ha una back story completamente diversa da quella del manga(e del romanzo originale) per aumentare ulteriormente questa differenza,la verità sul suo passato nel manga viene rivelata a circa metà della serie,mentre nell’anime bisogna aspettare fino al gran finale per scoprirla.

Questa,a prima vista,potrebbe sembrare una differenza tutto sommato poco significativa,in fin dei conti spesso leggendo opere che sono state adattate più volte in diversi media si può notare una certa attitudine per il cambiare l’ordine degli avvenimenti,ma in questo caso la collocazione della rivelazione è assolutamente fondamentale,nel manga è locata nel mezzo della serie perché è un momento di transizione per Misaki,un momento di maturazione,Misaki è costretta,rivelando il suo segreto,ad affrontare la realtà che per anni aveva soppresso talmente bene nei recessi della sua mente da arrivare quasi al punto di non poter distinguere tra le sue invenzioni e la realtà(come si nota nel corso della serie,Misaki ha una netta tendenza ad ignorare del tutto o modificare il più possibile la realtà,rifugiandosi in mondo di fantasia e isolandosi sempre di più,in pratica il suo percorso è estremamente simile a quello di atsuhiro Satō,ma assume delle forme superficiali diverse pur rimanendo nel profondo simile),Misaki,una volta rivelata la sua vera storia,è costretta ad affrontare la realtà e le reazioni delle uniche persone che ancora sono in un qualche tipo di relazione amichevole con lei,affrontando la sua più grande paura,essere giudicata.

Questo momento è posto nel centro della serie perché dopo lo shock e le conseguenze della rivelazione possiamo seguire il resto della vita di Misaki,vedere come sia costretta ad affrontare una vita completamente diversa una volta che le sue menzogne sono state scoperte,come il fatto di dover affrontare la realtà la costringe a maturare,e anche se in modo lento e non lineare,a mettere fine una volta per tutte alla sua apparentemente infinita adolescenza e affrontare le responsabilità del mondo “adulto”,la rivelazione non è un punto d’arrivo,bensì semplicemente un’ulteriore passaggio che,sommato a tutti quelli precedenti e quelli futuri,la porterà alla maturazione.

 fine parte II

Welcome to the NHK : Misaki Anime VS manga

Spoiler sia per l’anime che per il manga di welcome to the NHK!!!

Una delle maggiori differenze che emergono immediatamente confrontando la versione manga di WTTNHK e l’anime(che,vale la pena ricordarlo,sono entrambi adattamenti di una popolare light novel pubblicata anche in italia)è lo sviluppo di uno dei tre personaggi principali della serie,Misaki Nakahara,che avviene in modo sostanzialmente diverso nelle due versioni,e anche il background del persnaggio è completamente diverso.

Nel manga ogni personaggio presenta un carattere molto più negativo e si spinge molto più in là rispetto all’anime,infatti studio Gonzo ha modificato in modo profondo i personaggi nella trasposizione animata per rendere più facile allo spettatore identificarsi con gli stessi,e cerca di giustificare le azioni dei personaggi,invece nel manga tutto ciò non avviene.

Misaki nel manga è notevolmente più manipolatrice e violenta nei confronti di Sato,arrivando persino a lasciarlo legato nel suo appartamento senza cibo ne acqua per giorno come punizione per averla fatta arrabbiare,non solo,ricatta in più occasioni Sato(per esempio ricordandogli di essere stata lei a pagare le sue spese mediche)e usa tattiche di manipolazione psicologica molto pesanti,ma oltre a tutto ciò è il motivo finale del progetto di Misaki a cambiare totalmente nelle due versioni,nell’anime infatti il suo unico fine era quello di creare un rapporto di dipendenza con Sato tale che il nostro non avrebbe mai potuto lasciarla,e lei non sarebbe mai più stata sola,invece nel manga il suo fine ultimo e far innamorare di sé Sato,così da poterlo coinvolgere in un duplice suicidio(!!)perché non ha il coraggio di suicidarsi da sola ma vuole morire,nell’anime sceglie Sato perché pensa che una persona così sola non potrà mai trovare qualcuno migliore di lei,e quindi non la lascerà mai,nel manga invece sceglie Sato perché è convinta che anche lui voglia morire ma gli manca il coraggio di farla finita(durante il loro primo incontro Sato ha una vistosa fasciatura sul braccio e sta sanguinando,è fortemente indicato,ma non esplicitato,che Misaki abbia scambiato la ferita che Sato si è procurato con una bottiglia di vetro sotto l’effetto di un’allucinogeno per un tentativo fallito di tagliarsi le vene,da cui l’idea di realizzare il doppio suicidio).

Nell’anime Misaki,nonostante tutte le sue bugie e manipolazioni,voleva veramente migliorare la vita di Sato,nel manga è intenzionata a ucciderlo.

Ora,magari potreste pensare che questa sia la maggiore differenza tra le due versioni del personaggio,nonché la cosa peggiore messa in atto dalla Misaki del manga,in fin dei conti cosa ci può essere di peggio che cercare di convincere un povero sfortunato a suicidarsi?ebbene,c’è un’ulteriore differenza tra manga e anime che getta una luce ancora più negativa sulla versione cartacea di Misaki..ma di questo parleremo nella seconda parte….

Link utili : Myanimelist