Flappy Bird Clone creators

tutti parlano della scena indie e di indie game the movie,ma se fossero i creatori di app scopiazzate a finire sotto i riflettori?come sarebbe un documentario su di loro?ecco la risposta!

il teorema di Flapy Bird,ovvero il baratro in cui finì l’industria videoludica

ancora una volta mi appoggio a un’illuminate video di Game Theory per sviluppare una triste riflessione sull’attuale stato dell’industria videoludica,in pratica grazie a diversi dati raccolti tra diversi canali youtube in diversi momenti storici il buon Matt Patt ha dimostrato che le vendite o l’utilizzo(in caso di free to play) di determinati giochi impenna nel momento in cui vengono giocati dai maggiori let’s player di youtube..anche se non amo per nulla il fenomeno dei let’s player,soprattutto il modo in cui si è sviluppato negli ultimi tempi,la cosa non sarebbe particolarmente negativa..se non fosse che di solito questi youtubers tendono a preferire giochi assolutamente orrendi,pieni di glitch e bug che possano far nascere una serie di gag infantili a ripetizione..il risultato?un’aumento incredibile delle vendite di titoli orripilanti a danno dei prodotti più impegnati che non vengono neanche presi in considerazione da questi video,il caso più eclatante fù proprio Flappy Bird,che dopo settimane senza particolare successo finì in un video di pewdiepie,e in un attimo entro nella top dei giochi free su Ios e fu scaricato da migliaia di persone..la cosa mi fà pensare,possibile che al giorno d’oggi basti che un singolo let’s player dedichi una decina di minuti a un titolo,anche orribile,per trasformarlo automaticamente in un cult?cosa ci dice questo sulla influenzabilità dei giocatori odierni?e ora che le major hanno scoperto il trucco e stanno cercando di corteggiare e portare dalla loro parte i maggiori let’s player cosa accadrà al mercato?e se ve lo state chiedendo,sì,la funzione share di PS4 è nata proprio per cercare di attirare più let’s player possibile..tempi bui all’orizzonte,temo.