Steam e la mancanza di qualità

 

 

ed ecco un’argomento di cui si parla veramente poco ma che,credo,riservi parecchi spunti di riflessione interessanti,cioè la totlae mancanza di controllo di qualità sui giochi nello steam store..lo sò,esistono cose come green light etc..ma valgono solo per i piccolo studi indipendenti,mentre non c’è niente di niente per quanto riguarda i pubblisher maggiori,questa falla ha causato un fenomeno singolare per cui un numero piuttosto ampio di case finiscono per pubblicare quantità indecenti di giochi (fino a tre in un solo giorno)che si rivelano quasi subito completamente rotti,straripanti di bug,con notevoli violazioni di copyright,arricchiti da descrizioni totalmente false,e il fenomeno cresce ogni giorno!

Alcuni casi particolarmente eclatanti sono effettivamente finiti sotto accusa e hanno suscitato un bel pò di clamore,ma tra il fatto che i giochi in questione costano spesso cifre irrisorie e l’immane quantità di discussioni che si generano ogni giorno dentro e intorno steam,la maggior parte di queste case riesce a farla franca e a rimanere in attività continuando a sfornare prodotti scopiazzati,incompleti e al limite della truffa,e l’utilizzo sempre più massiccio di early access sembra contribuire non poco alla crescita del fenomeno…sinceramente spero che ci si attivi per ridurre questo danno,ma tutte le mossse recenti di Steam vanno in direzioni completamente diverse,e,mi dispiace dirlo,credo non si sta neanche iniziando a cercare una soluzione..

il tempo dei giochi a pagamento è finito?

tra instagames collection di PS plus,games with gold su xbox360,i “regali” di good old games,i free to play su PS4 e steam,i titoli gratis scaricabili da Battle.net,le ricompense di Raptr e le app gratuite settimanali di Ios sono riuscito ad accumulare decine e decine di giochi completamente gratis,infatti sono molti più di quelli che posso effettivamente giocare,e molti di questi,come sleeping dogs,DMC,Bordenlands 2 e Bioshock infinite,sono anche titoli tripla A piuttosto recenti e ancora venduti a prezzi alti,il mercato sforna sempre più free to play freemium,non solo su PC e Mobile ma anche su console..ci stiamo forse avvicinando sempre più a un modello in cui bisognerà solo pagare la console o un servizio e i giochi saranno sempre più gratis?