D&D è il successo nel mondo post moderno

 

il mondo è in qualche modo cambiato,sempre più star del grande e del piccolo schermo(anche insospettabili)ammettono un passato fatto di fumetti,videogame e naturalmente D&D,e molti ritengono questo la chiave del loro successo,visto la recente e sempre più pressante moda nel “Nerd Pride”…ma in che modo queste cose possono aver effettivamente aiutato queste persone?scopriamolo!

Annunci

Da Koudelka a Shadow Hearts

ricordate Koudelka?ne parlaì in uno speciale di Halloween,è un titolo psone molto intrigante e ingiustamente relegato nel dimenticatoio,un mix tra GDR,Tattico e survivor horror con un’ambientazione estremamente originale,ma quello che molti non sanno è che Koudelka è il primo capitolo della saga GDR Shadow Hearts,estremamente popolare in epoca PS2 in giappone,se siete fan di Shadow Hearts adesso avete un motivo in più per recuperare il classico pubblicato da SNK!

momenti di storia videoludica : Final Fantasy VII

Chi di voi ricorda i vecchi tempi?chi di voi è stato abbastanza fortunato da vedere con i propri occhi uno degli eventi che hanno cambiato la storia dell’industria videoludica?chi di voi nel lontano 1997 stava aspettando Final Fantasy VII?ci stavo pensando spinto dalla visione di vari video dedicati ai 20 anni di Final Fantasy VI e ovviamente dopo aver visto quasi tutto il materiale del Final Fantasy VII month (che,tanto per dire,è già durato più di un mese..)e c’è da dire che questo è stato un’evento che ha cambiato per sempre il modo di concepire il mercato videoludico,la Sony non era riuscita ancora a penetrare con successo nel feudo di Nintendo e Mega drive,così comprò delle azioni di square soft (per assicurarsi l’esclusiva sul nuovo titolo della serie) e diede vita a una campagna pubblicitaria mai vista prima,che venne poi imitata negli anni a venire ed è presa d’esempio anche oggi,i risultati furono che la play station conquistò ampissimi margini di mercato sui suoi concorrenti a 16 e 32 bit,avviandosi al dominio dell’intera generazione,la square ottenne il suo primo vero ampio successo commerciale,e un’intera generazione di giocatori europei incontrò per la prima volta Final Fantasy,e con lui la declinazione orientale dei giochi di ruolo,non si poteva più tornare indietro.
e il resto è storia.

RPGology:Nier

cosa dire di Nier?è nettamente uno dei migliori RPG della sua generazione,ed è anche uno dei miei giochi preferiti di sempre..e nessuno l’ha mai considerato,tanto da portare la software house che l’ha creato,Cavia,che ci ha regalato anche il meraviglioso Drakengard,al fallimento ( tranquilli,squareenix ha comprato tutto e tutti e pubblicato Drakengard 3..nel bene o nel male..)
ma immergiamoci nel titolo..Nier è il sequel di Drakengard,si,è il sequel,non semplicemente uno spin-off,anche se esiste drakengard 2..ci sarebbe da discutere ore e ore sulla time line della serie..ma mi risparmierò il tutto per un futuro post..come il suo predecessore è un mix tra action,RPG e shooter,e come il suo predecessore ha una trama straordinariamente complessa con finali multipli da esplorare integralmente,perchè finirlo solo una volta ti dà solo una piccolissima panoramica della sua profondità,ma vi chiederete cosa lo rende tanto speciale,anche meglio dell’originale..lo scoprirete giungendo al finale definitivo,in un trionfo di meta narrativa il gioco ti proporrà(a te giocatore) di fare un patto,e dovrai fare tu qualcosa per ottenere il miglior finale,un meraviglioso esempio di cosa si può ottenere cercando di fare narrativa con i mezzi propri del mezzo videoludico,senza scimmiottare il linguaggio delle serie TV o del cinema.
è un gioco estremamente complesso e richiede tanta dedizione,ma sa ricompensare il giocatore come pochi altri
RIP Cavia

Halloween horror games 4:Koudelka

bene,ormai siamo veramente agli sgocioli,halloween è dietro l’angolo e quando sarà passato porterà via con se anche questo appuntamento,ma per finire con il botto mi sono tenuto per ultimo un gioco che da un lato ha una certa importanza per me e che è anche una gemma nascosta del panorama PS one ignorata dai più..sto parlando del GDR/survivor horro Koudelka!prima di tutto sgombriamo il campo da equivoci,il gioco al tempo della sua uscita fu aspramente criticato dalla stampa specializzata nipponica per la sua eccessiva somiglianza con il capolavoro squaresoft Parassite eve..i due giochi in effetti condividono l’impianto generale,ma è un’impianto comune un pò tutti i GDR tattici dall’epoca dei 16-bit,e inoltre il gioco introduce meccaniche singolari e poco usate nel genere e ha un’atmosfera e un’ambientazione pressoche mai sfiorati dai JRPG,quindi mi sembra che le critiche all’epoca furono decisamente eccessiva..ma procediao con ordine..
1)trama:la parte più interessante del gioco è la trama e l’ambientazione del titolo,infatti inizieremo la nostra avventura nelle vaste pianure del Galles di fine ‘800 dove la nostra protagonista Koudelka cavalca verso un misterioso monastero in rovina,infatti la misteriosa donna è dotata di poteri legati a un’antico culto pre-cristiano ed ha avvertito la presenza di un male atavico in quel luogo,appena entrata si ritroverà di fronte un figuro armato di pistola e gravemente ferito..da un’immonda creatura che ovviamente spunterà alle spalle della nostra sfortunata avventuriera!una volta salvato il malcapitato dal demone ci rivelerà di essereun ladruncolo che si è introdotto nel monastero in cerca di antichità da rivendere al mercato nero(ma chiaramente questa non è tutta la verità,come scopriremo in seguito..).
i due decidono di formare una momentanea alleanza per sfidare i pericoli del luogo infestato e dopo aver esplorato il chiostro si troveranno di fronte a una figura svenuta,che si rivelerà essere un esorcista inviato direttamente dal vaticano ad indagare sulle presenze demoniache del luogo(nonchè nostro ultimo protagonista principale).
la cosa forse migliore del titolo è la tensione che crea tra i personaggi,infatti,contrariamente ai classici party del JRPG medio,i tre non si fidano dei loro compagni(per ovvie raggioni) e tutti hanno qualcosa da nascondere..in pratica dovrai guardarti le spalle non solo dai demoni..
2:gameplay il gioco è un classico RPG tattico “su griglia” con meccaniche che richiamano final fantasy tactis o enchanted arms,ma la parte che lo differenzia dalla maggior parte dei titoli del genere è l’aggiunta di un forte elemento “survivor”,infatti l’nquetante edifico in cui il titolo è ambientato andrà esplorato a fondo per trovare preziosissime risorse comprese armi di ogni tipo(compresi vecchi tubi e spade ricavabili da statue e armature da decoro)pena l’incapacità di sopravvivere alle terribili battaglie,tenendo però presente che bisognerà anche tenere d’occhio il livello d’usura delle armi(come in fallout 3 o dead island,ma molto prima),e non mancheranno un certo numero di enigmi da risolvere per poter proseguire(molti similari a quelli contenuti nei capitoli classici di resident evil).
Le battaglie,in particolare sono degne di nota perchè richiederanno quasi sempre di trovare la giusta tattica per vincere senza sprecare troppe risorse(soprattutto proiettili,rari e assolutamente essenziali per le battagli più cruente..si,in questo JRPG le armi da fuoco hanno un numero di munizioni limitato..quanti altri titoli del genere conoscete con questa caratteristica?)pena una morte inevitabile..
giudizio finale:comprai questo titolo anni fà usato per soli due euro(e stiamo parlando di un titolo multi disco!) ed è diventato quasi subito uno dei miei preferiti,bella trama,ambientazione insolita e affascinante e un sistema di battaglia profondo e impegnativo,il titolo purtroppo non è esente da qualche bug fastidioso e la frequenza degli scontri a tratti può essere d’avvero eccessiva,inoltre il titolo è decisamente lungo e impegnativo,richiede molta dedizione per arrivare in fondo,ma ne vale decisamente la pena!!