Halloween games 2015: Spooky’s house of jumpscares

IMG_0082

Anche quest’anno ho deciso di condividere con voi un titolo da giocare ad halloween,e per l’occasione ho pensato di puntare a un videogame appartenente alla sconfinata libreria di piccole produzioni indie gratuite horror che,specialmente negli ultimi anni,hanno riservato numerose sorprese e un numero di innovazioni nettamente superiore ai cugini tripla A,e dopo aver scartato il classico(e assolutamente consigliato)Yume Nikki perché fin troppo noto e anche un po’ troppo in là con gli anni(il gioco ormai a i suoi anni sulle spalle)ho deciso di concentrarmi su Spoky’s House of jumpscares.

Ho scoperto il gioco prima su desura e poi lo riscaricato quando è arrivata la versione Steam tramite green light,e il fatto di avere due versioni diverse di questo titolo dovrebbe già farvi capire che l’ho apprezzato veramente molto,ma andiamo nel dettaglio.

Spooky’s si è rivelata una delle esperienze più strane,sorprendenti e piacevoli che mi sia capitato di affrontare nel panorama horror negli ultimi anni,il gioco inizia semplicemente facendo una parodia continua dei classici giochi horror indipendenti,parte subito con una trama vaga che è evidentemente un semplice pretesto per il gioco,ma questa volta l’antagonista principale del gioco,la spooky del titolo,è cosciente della vagezza del tutto,e non manca di metterlo in evidenza più volte,confezionando deliziosi momenti di rottura della quarta parete,e,se seguite qsto blog da un certo periodo di tempo,saprete sicuramente che una delle cose che apprezzo di più in ogni sorta di media è quando si utilizza in modo corretto la narrativa per creare dei momenti di rottura della quarta parete,ma questo è solo l’inizio.

Il gioco continua la sua strada di decostruzione del genere a cui appartiene presentando  un gameplay che consiste semplicemente nel dover attraversare una serie di stanze che sembrano tutte fin troppo simili tra di loro facendo attenzione ai Jumpscares,in una sorta di rimando chiaro a slanderman e five night’s at freddys,rinforzato ulteriormente dalla visuale in prima persona in cui si svolge il gioco,e i jumpscare in questione sono semplicemente delle sagome di cartone che scattano al passaggio del protagonista grazie a delle molle,e che oltretutto sono ben poco paurose,rapresentando delle versioni piuttosto simpatiche di mostri classici come fantasmi etc…il tutto tende a sottolineare come i giochi basati interamente su jumpscare vari non solo siano in verità piuttosto ripetitivi e poco creativi,ma che questa meccanica crea solo un’atmosfera “cheap” da casa stregata del luna park,e non una vera esperienza horror.

Fino a questo punto Spooky’s si è rivelato un gioco ben scritto e divertente,una piccola esperienza metanarrativa che tende a decostruire il genere delle avventure horror indie contemporanee e criticarne i principali punti deboli,già questo basterebbe a rendere il gioco un’ottimo titolo,specialmente per essere un titolo gratuito,ma dopo poco,giusto il tempo per il giocatore di abituarsi allo stile del titolo e abbassare la guardia e tutto cambia in modo radicale.

Dopo aver vagato per un certo periodo in questo ambiente amichevole e dal vago gusto di lunapark l’ambientazion del gioco cambierà totalmente,inizieremo a trovare diverse citazioni prese,questa volta,dai survivor horro classici anni novanta,sopratutto Resident Evil,come la possibilità di salvare solo una volta raggiunta una safe room o il ritrovamento di documenti e diari di vario genere lasciati dalle precedenti vittime di Spooky,che gettano luce sul misterioso lore del titolo,esattamente come i diari delle vittime dei virus della umbrella facevano nei classici titoli Capcom,e,neanche a dirlo,più l’atmosfera muterà verso i classici videogame horror,più il gioco diventera difficile e pieno di immagini distorte e vagamente disturbanti,continuando la sua critica del genere il gioco tende a sottolineare che,se i giochi horro moderni sono sostanzialmente delle elementari “case stregate” da lunapark con game play ridotto all’osso e semplificati al limite del possibile,le vecchie avventure horror alla resident evil,silent hill e alone in the dark erano più incentrate sul creare un horror vero,psicologico,disturbante,sul creare melodie in grado di aumentare la tensione del giocatore e luoghi al tempo stsso affascinanti e repellenti,atmosfere uniche e sorprendenti,in parole povere il gioco trasporta lentamente il giocatore nel mondo delle avventure horro classiche,mostrandogli al contempo la superiorità dei classici rispetto alle loro controparti moderne.

Il gioco prosegue in un susseguirsi di incontri con mostri sempre più disturbanti e difficili da evitare,mentre le pssibilità di attraversare un’intera stanza senza rischiare di morire,cosa all’inizio del gioco estremamente semplice,diventao quasi inesistenti,inoltre la trama si arricchisce parallelamente allo sviluppo del gioco,inserendo complesse e affascinanti back story per ogni singola creatura incontrata nel titolo e portando il giocatore a domandarsi la vera natura della villa in cui è intrappolato e le vere intenzioni di spooky per un lunghissimo periodo di tempo,visto che i numero di stanze da superare prima di poter ottenere l’agoniato finale e assolutamente sorprendente,ma attnzione,in spooky’s niente è come sembra!

Link utili: Steam

            Desura

             GOG

             EXOPHASE

Annunci

The Black Shadow Episode 4

Rientrai nell’appartamento e rimasi sconvolto da quello che vi trovai.
La persona con cui dovevo parlare,o meglio con cui la mia mente malata mi diceva che dovevo parlare,non era più lì,anzi,non c’era più nessuno…ma era comparsa,proprio nel centro della stanza,una TV,perfettamente funzionante,accesa sul canale delle previsioni meteo.
Ora,la cosa potrebbe non sembrare cosi stana,dissi a me stesso,cercando di aggrapparmi all’ultimo brandello di sanità mentale che mi era rimasto,se non fosse che il palazzo era rimasto senza corrente elettrica per anni (o forse mesi?,magari erano passati solo giorni,non avevo più un’orologio da molto,molto tempo e avevo perso il conto delle notti trascorse)e in più ero piuttosto sicuro che non ci fossero più stazioni TV in grado di trasmettere,la fuori…la cosa non aveva senso.
Le previsioni,neanche a dirlo davano pioggia,senza sosta,tutta la settimana…se tutto questo era frutto della mia fantasia,come in effetti credevo,doveva essere una fantasia assolutamente misera.
All’improvviso lo schermo si distorse e comparve un volto,un volto che conoscevo molto bene,e che di sicuro non volevo vedere,ma ormai era tardi,aveva trovato un modo per tornare a tormentarmi,e non potevo fare altro che stare al gioco,perché lui era di nuovo qui con me.
Lui era come me,anzi no,non è corretto,lui è me,ma di certo io non sono lui,questo è poco ma sicuro,lui era sempre sospettoso,paranoico,violento,ma in sua difesa va detto che nel mondo in cui eravamo finiti queste erano più simili a qualità che difetti,erano cosa che ti tenevano in vita.
“ci stai provando ancora”disse il volto sullo schermo”stai provando di nuovo a buttar via la tua vita per mantenere fede a quella idiozia che ti avevano estorto,vero?”
“Non è così”risposi,cercando di mantenere una voce sicura,ma non ero affatto sicuro,di niente.”Io ho dato la mia parola,e intendo mantenerla”
“o certo,come no”rispose Lui”come se non sapessi la verità,le ti ha raggirato,ti ha fatto credere che ci fosse un futuro per voi,insieme,ma solo per poter fare di te il suo piccolo schiavo ubbidiente,per chiederti di fare per lei quello che lei e il suo piccolo gruppo di idioti non avevano il fegato di fare,compresa questa sorta di missione suicida”
“ti ho già detto che ho dato la mia parola,non posso e non voglio tirarmi indietro”
“come se fosse la prima volta”disse Lui con una voce particolarmente maligna”la tua parola non vale niente,se non fosse così loro sarebbero ancora qui,con te,invece sono andati,spariti,e diciamolo,quasi certamente morti,li hai mandati da soli lì,nelle tenebre,perché sapevi che era un viaggio senza ritorno,sei riuscito a sopravvivere così a lungo proprio perché non ti facevi coinvolgere nelle follie degli altri,sapevi la regola d’oro,i gruppi muoiono,si dilaniano dall’interno,solo rimanendo da soli si può andare avanti,ma poi hai incontrato quel gruppo di sbandati,hai visto il suo bel visino,e hai mandato al diavolo tutto quello che ti aveva tenuto in vita,e adesso,dopo esserti sporcato le mani con il sangue dei tuo unici amici vorresti scendere a tua volta nelle tenebre,e per cosa?una specie di tentativo di redenzione?per favore,sappiamo tutti e due che sei ben al di là di ogni possibile perdono,dopo quello che hai fatto non dovresti neanche sperarci più”.
volevo disperatamente rispondere qualcosa,parole forti e piene di significato,ma non ne avevo nemmeno una…in più mi sembrava vero tutto quello che diceva,anzi,sapevo che era vero,ma il punto era che ormai non avevo letteralmente nulla da perdere,le creature si ammassavano sempre più numerose dietro la mia porta e nel corridoio buoi,come potessero avvertire la mia presenza,come se sapessero che c’è ancora qualcosa di vivo nel palazzo,uscire diventava sempre più rischioso,ma senza uscire non avrei più avuto acqua o cibo,e preferivo morire in fretta fatto a pezzi dalla cosa che vive di sotto,mentre tento di mandare all’inferno tutte le schifose cose che strisciano nei corridoi bui,piuttosto che spegnermi lentamente a causa della sete…sarebbe stata una morte troppo orribile anche per un peccatore come me.
“Senti”trovai alla fine la forza di dire”sai bene quanto me che ormai non ci sono altre soluzioni,andrò a dormire e a mio risveglio andrò dritto nell’appartamento 4B a prendere tutto l’occorrente,aspettare ulteriormente non ha senso”
“Bene”disse con una forte nota di delusione nella voce “se è così che hai deciso di morire…”
Mi girai senza dire niente,ero stanco,dovevo dormire,mi servivano tutte le forze che mi rimanevano per avere una speranza,l’appartamento 4B era solo in fondo al corridoio,ma non c’era modo di sapere quante di quelle cose potevo trovare tra me e le preziose provviste,dovevo essere al massimo.
Quello che sognai quella notte cambiò ancora una volta i miei piani,in un modo che non potevo prevedere.

Halloween horror games 2:i have no mouth and i must scream

ed eccoci con il secondo appuntamento con la mia disamina delle gemme sconosciute dell’universo videogame horror,anche questa volta ho scelto un’avventura grafica(anche se nettemente più “classica nella presentazione e nello svolgimento rispetto a sanitarium)genere che,ormai credo sia chiaro,è tra i miei preferiti(nonostante negli utimi tempi sia quasi estinto..sigh..)il gioco in questione è un prodotto di un’epoca lontana in cui i videogame osavano sfidare la letteratura e adoperare conversioni dirette e indirette con sorprendente maestria(avete presente neuromante,l’avventura grafica?)e ci riusciva alla grande!!infatti questo gioco è l’esempio che sbatto in faccia a tutti quelli che mi dicono che oggi i giochi hanno temi maturi e belle trame,prima era impossibile..bè le avventure,testuali prima e grafiche poi,avevano una scrittura straordinari e dei dialoghi superbi molti anni prima di the last of us,mass effect e dragon age(non che non mi piacciano questi titoli,anzi,ma sentirmi dire che prima di questa generazione non c’erano giochi con una trama degna di questo nome è incredibile,e mi succede praticamente tutti i giorni..)ma sto divagando..il gioco in se è una straordinaria esperienza di horro psicologico che tratta tutti gli argomenti più scabrosi e volutamente evitati dal medium videoludico(compreso abusi fisici e psicologici..e all’epoca non si scatenò una crociata di ben pensanti come dopo la rivelazione del trailer del nuovo tomb raider,se sapete a quale scena mi riferisco..)in modo sorprendentemente sottile e al tempo stesso disturbante,praticamente dovremo prendere il controllo di diversi personaggi con background completamente diversi ma tutti accomunati da un evento particolarmente traumatico del loro passato che sono costretti a fronteggiare ancora e ancora per il divertimento di una sadica entità(il nemico principale,ma non vogli anticiparvi niente)che gode nel torturarli e li mantiene in vita per il suo personale divertimento..il gioco prevede diversi finali alternativi di cui solo uno positivo mentre tutti gli altri sono estremamente drammatici(ma a dirla tutta un pò troppo simili tra loro..)questa è un’esperienza unica per intensità e temi trattati,che vi lascerà delle interessanti riflessioni e sensazioni anche molto dopo la fine del gioco,da provare assolutamente!!

Halloween games:Sanitarium

questa volta ho deciso di fare qualcosa di diverso per halloween games visto anche che ci avviciniamo alla chiusura di questo appuntamento,e ho deciso di proporvi una videorecensione di un classico per PC secondo me ingiustamente sottovalutato,un’avventura grafica isometrica incentrata sui mondi di follia del nostro anonimo(almeno inizialmente) protagonista e la riscoperta dei traumi infantili che lo hanno lentamente portato alla follia,un gioco sottile,psicologico,inquetante e profondo che riesce a rendere giustizia al genere horror come pochi titoli(forse solo silent hill 2 e eternal darkness)assolutamente da riscoprire!

Halloween Zombies Game-Episode 3 Dead Rising 2 Case:0Immagine

 

level one:story-difficile spiegare il tutto..in breve la Capcom(maestra nel venderti più e più voltelo stesso titolo e nel privare i suoi giochi di contenuti inizialmente previsti per poi venderteli a parte..guarda che hanno fatto con resident evil e Marvel VS Capcom 3..)ha diviso la trama di dead rising 2 in ben 4(!!) titoli distinti,due titoli “tripla A” e due destinati solo al digital download..la trama inizia qui,continua su dead rising 2 e dead rising 2:off the record e finisce su dead rising 2:case west..quindi giocare questo titolo ti da solo un’idea molto superficiale degli avvenimenti del gioco..in oltre è incredibilmente breve,pochi personaggi,pochissimi dialoghi..nonostante ciò l’introduzione del rapporto padre-figlia da vita a un paio di momenti molto intensi

Level 2 Gamplay:il gioco è facile,così facile che l’ho finito in 35 minuti salvando tutti i superstiti,chiaramente non alla prima run,ma se sai dove andare e quando andarci tutto si risolve in pochissimo tempo..inoltre la meccanica delle fotografie è sparita(il nuovo protagonista,chuck green,è un pilota di motocross,non un fotoreporter)e questo rende tutto meno vario..inoltre c’è solo un boss..abbastanza facile da abbattere..la presenza di obiettivi legati al completamento di azioni che richiedono parecchio tempo e i finali multipli posso aumentare un pò l’esperienza,ma tutti gli obiettivi si ottengono facilmente in un paio di partite e i finali sostanzialmente sono tre(glia altri sono più o meno identici)interessante la possibilità di importare il proprio salvataggio in dead rising 2 per partire direttamente dal livello che si era raggiunto

Complete e bonus:come sopra,il gioco è divertente e si presta a essere rigiocato più volte,ma in poche ore si sblocca tutto..

L’ora della valutazione:se l’avete scaricato gratis ad agosto con games with gold da xboxlive arcade è un vero affare,se invece pensate di comprarlo il gioco costa troppo per quello che è,troppo corto e troppi pochi contenuti,ma sotto il profilo tecnico è ottimo..quindi consigliato solo ai fan estremi di dead rising e ai completisti della serie che vogliono vedere tutto della trama..altrimenti deviate sul primo o sul secondo capitolo

 

Halloween Games Zombies!!-2 Dead Rising

Immagine

Level1-Story:Dead Rising è un prodotto complesso,era il sogno del creatore di Megaman di fare un gioco capace di portare alla mente le emozioni fortissime che aveva provato guardando “l’alba dei morti viventi” di Romero..e la storia del gioco è talmente simile che la Capcom,onde evitare cause legali ha aggiunto sulla copertina del gioco un avviso dove spiega che il gioco non ha nulla a che fare con Romero e le sue opere..anche se siamo intrappolati in un centro commerciale assediato da zombies e pieno di psicopatici che attentano alla vita dei pochi pacifici superstiti..almeno non c’è un motociclista folle che tenta di ucciderti..(ma ci sarà nel secondo capitolo..)la trama è tutto tranne che originale ma nonostante tutto ha un fascino da trhiller che aumenta man mano che scopri altri dettagli dello “scoop” della tua vita..è già perchè il nostro protagonista,Frank,è un fotoreporter e non si fermerà davanti a nulla pur di scoprire la verità dietro ai drammatici eventi del gioco,e dovrà affrontare parecchi colpi di scena ben congeniati..e qualche momento puramente demenziale(qualcuno ha detto clown?)

Level2-gameplay:qui è dove il gioco brilla d’avvero!il game play del titolo capcom è innovativo grazie alla tecnologia “swarm” e alla sua accoppiata con tratti RPG e Survival horror,in pratica dovremmo affrontare orde su orde di zombies,ma i morti viventi non se ne staranno lì a farsi massacrare placidamente come i minions dei vari dynasty wariors,non fatevi ingannare,il gioco è tosto,e inizierete con pochissima vita,nessuna abilità in combattimento e niente armi!ma col passare del tempo otterrete compiti speciali come salvare superstiti etc che vi faranno guadagnare exp point,accumulandoli passerete di livello ottenendo più resistenza fisica,inventario più ampio,nuovi attacchi e maggiore velocità(tra le altre cose,che tantissimo da scoprire!!)inoltre in ogni omento potrete ricominciare il gioco da capo conservando tutti i punti exp e il livello raggiunto,cosa che alla lunga rende tutto più semplice,menzione a parte per l’ottima meccanica delle foto,che rende più vario il gioco,peccato solo per la pessima IA dei superstiti..

Level3 complet e bonus:il gioco è ricchissimo di boss fight e missioni secondarie,ma sono tutte estremamente difficili e quasi sempre hanno un limite di tempo..riuscire a fare tutto e quasi impossibile se non si ha un’idea esatta di cosa fare..e gli obiettivi sono al limite della follia esclusi una decina che sbloccherete quasi certamente semplicemente andando avanti nel gioco

L’ora della valutazione:un gioco fresco,divertente e da giocare assolutamente,anche se solo i veri “hardcore Gamers” lo esploreranno fino in fondo..il divertimento di massacrare centinaia di zombies nei modi più assurdi vale il biglietto!!

 

Halloween games-Zombies!! part1

Immagine

 

 

inizia qui il nuovo appuntamente del blog che scandirà i giorni che ci separano dalla notte delle streghe a suon di videogame con protagonisti i miei amatissimi zombies,e nello spirito della festa mi sembra giusto iniziare con uno dei più recenti lavori di Suda51,che come la festa del 31 ottobre è ben poco spaventoso ma molto divertente!

Level1:Story-la parte migliore del gioco è sicuramente la storia,demenziale e sensa senso e incredibilmente ipnotica visto che come una puntata dei simpson si rivela essere soltanto un’insieme di parodie e citazioni,lo stile di Suda51 in pratica,e come un pò tutti i suoi lavori o lo si ama o lo si odia..il numero di citazioni musicali e fuori scala e estremamente gustoso..e in pratica la trama è  una serie di citazioni musicali dei generi e periodi più svariati!a tratti ricorda addirittura brutal legend per l’idea di base che caratterizza i boss..ma purtroppo non si può approfondire la cosa senza fare spoiler!

Level 2:Gameplay-la parte più debole del gioco,infatti si tratta di un semplice action un pò scialbo,tutto ruota intorno a tre concetti,colpo alto,colpo basso,attacchi fisici(per stordire i nemici,senza è molto difficile provocargli dei danni seri)tutto combinabile con il salto e condito da divertenti minigame che spezzano la monotonia(zombies basket,zombies baseball,chainsaw dash e sezioni sparacchine con il chainsaw blaster)e i soliti extra croce e delizia dei completisti(escort mission e collectible)in totale però il gioco è decisamente breve,e giocato a normale o facile fila via senza colpo ferire in poche ore..il punto più alto sono i boss fight,quello più basso i troppi quik time event..

Level 3:complet e bonus-come sempre mi sembra giusto analizzare ilgioco in tutti i suoi aspetti da buon “completista”anche perche a dispetto della brevità della modalità principale c’è un mondo di extra!!cominciamo con quelli “in game” ci sono decine di cose da comprare negli shop del gioco,artwork,costumi alternativi,potenziamenti per juliet e combo extra(che aiutano a rendere il gioco meno monotono)e non si possono comprare tutti in un solo playtrough,poi il gioco presenta leccalecca segreti da trovare(ma bisognerà affrontare tutti i livelli di difficoltà per trovarli tutti) e studenti da salvare(opzionale)e ci sono anche due finali diversi da ottenere!una volta completato il gioco si sblocca la difficoltà più elevata,la modalità classifica online e la possibilità di rigiocare tutti i livelli cercando di superare i punteggi del padre di juliet,ci sono anche track e sms da poter sbloccare ed ascoltare nella camera di Juliet e obiettivi e richiedono di compiere specifiche azioni durante i bossfight..insomma,d’avvero tanta robba!!

l’ora della valutazione:il gioco è idelae per i completisti vista la mole di sfide e bonus,non deluderà i fan dello stile di Suda 51 e piacerà ai fan di supernatural e buffy(non prendiamo l’horror sul serio) ma chi cerca un gioco longevo o un action corposo alla ninja gaiden 2 rimarrà deluso,comunque consigliatissimo!