REmake,REmake,REmake!!!

C’è un limite alla volontà di Capcom di approfittarsi dei fan e spillargli ogni singolo spicciolo possibile?dopo i contenuti tolti dai giochi e venduti a parte e la vendita dei costumi alternativi per street fighter,ecco l’attacco dei remake dei remake dei remake!Resident Evil aveva già avuto una director’s cut,una versione portatile per DS e un remake per game cube,quindi era assolutamente necessario vendere un remake con nuovi controlli per WII e un ulteriore remake in HD totalmente inutile visto l’altissimo livello grafico del titolo originale…in fin dei conti perché non vendere lo stesso gioco 5,6,7 volte?e pensare che l’unico remake effettivamente valido era quello per Game Cube…

Annunci

le software house giapponesi non ci capiscono?

è da qualche mese che il caso infuria su internet,tra un video su youtube e un articolo su un “prestigioso” sito dedicato al gaming,e a ben vedere se ne sta discutendo già da qualche anno..possibile che il legame tra l’industria videoludica giapponese e il pubblico occidentale si stia logorando pesantemente?i casi presentati sono tanti,ma molti ruotano intorno alla amata/odiata Capcom,che nonostante le tantissime richieste e petizioni dei fan americani ha eliminato tutti i progetti legati alla serie di megaman post megaman 10,perchè ha ascoltato solo il pubblico giapponese,il quale era molto scettico riguardo al ritorno del blu bomber..ma perchè non dare ascolto anche al pubblico fuori dal giappone?e cosa dire allora di Nintendo che si rifiuta ostinatamente di rilasciare mother e mother 3 sulle virtual console occidentali nonostante le tantissime iniziative dei fan della serie a riguardo?odi square enix e del suo modo di alienarsi progressivamente moltissimi fan storici di final fantasy non pubblicando Type 0 fuori dal sol levante?era dai tempi fi Final Fantasy V che nessun gioco della serie non riceveva la pubblicazione almeno in america e adesso improvvisamente siamo tornati a quei tempi..che sta succedendo esattamente?questa frattura si estenderà ulteriormente?e che dire di Sega e della sua serie Yakuza?

Human Killing Machine:il figlio illegale di street fighter

lo sapevate che durante l’epoca d’oro degli home computer molte software house d’oltre oceano davano le licenze dei loro titolo arcade di punta a piccoli sviluppatori europei perchè ne realizzassero conversioni per i suddetti antenati dei moderni PC?ebbene,una di queste piccole realtà riusci ad ottenere i diritti per la conversione di Street Fighter della Capcom(l’originale) e,approfittando delle poco chiare leggi sul copyright sui videogame di allore,uso l’engine del gioco per creare il “suo” picchiaduro ad incontri..il risultato fù un’orribile copia di street fighter con un character design da incubo,controlli pessimi,mancanza totale di bilanciamento e pochissimi animazioni..il gioco è scomparso (giustamente) nell’oblio insieme a tantissimi rip-offs di classici del videogame che infestavano gli home computer tra gli anni 80 e i 90…

Capcom sfrutta ancora street fighter IV?!

sinceramente dopo aver visto l’ennesima versione di Street Fighter IV e soprattutto la meravigliosa lista di scelta per rivoluzionare il cast (sarcasmo) tanto da convincere i fan della serie a comprare ancora una volta una versione praticamente identica alle precedenti,non credete che la Capcom stia veramente sfruttando fin troppo la fedeltà dei suoi acquirenti ?

Halloween Zombies Game-Episode 3 Dead Rising 2 Case:0Immagine

 

level one:story-difficile spiegare il tutto..in breve la Capcom(maestra nel venderti più e più voltelo stesso titolo e nel privare i suoi giochi di contenuti inizialmente previsti per poi venderteli a parte..guarda che hanno fatto con resident evil e Marvel VS Capcom 3..)ha diviso la trama di dead rising 2 in ben 4(!!) titoli distinti,due titoli “tripla A” e due destinati solo al digital download..la trama inizia qui,continua su dead rising 2 e dead rising 2:off the record e finisce su dead rising 2:case west..quindi giocare questo titolo ti da solo un’idea molto superficiale degli avvenimenti del gioco..in oltre è incredibilmente breve,pochi personaggi,pochissimi dialoghi..nonostante ciò l’introduzione del rapporto padre-figlia da vita a un paio di momenti molto intensi

Level 2 Gamplay:il gioco è facile,così facile che l’ho finito in 35 minuti salvando tutti i superstiti,chiaramente non alla prima run,ma se sai dove andare e quando andarci tutto si risolve in pochissimo tempo..inoltre la meccanica delle fotografie è sparita(il nuovo protagonista,chuck green,è un pilota di motocross,non un fotoreporter)e questo rende tutto meno vario..inoltre c’è solo un boss..abbastanza facile da abbattere..la presenza di obiettivi legati al completamento di azioni che richiedono parecchio tempo e i finali multipli posso aumentare un pò l’esperienza,ma tutti gli obiettivi si ottengono facilmente in un paio di partite e i finali sostanzialmente sono tre(glia altri sono più o meno identici)interessante la possibilità di importare il proprio salvataggio in dead rising 2 per partire direttamente dal livello che si era raggiunto

Complete e bonus:come sopra,il gioco è divertente e si presta a essere rigiocato più volte,ma in poche ore si sblocca tutto..

L’ora della valutazione:se l’avete scaricato gratis ad agosto con games with gold da xboxlive arcade è un vero affare,se invece pensate di comprarlo il gioco costa troppo per quello che è,troppo corto e troppi pochi contenuti,ma sotto il profilo tecnico è ottimo..quindi consigliato solo ai fan estremi di dead rising e ai completisti della serie che vogliono vedere tutto della trama..altrimenti deviate sul primo o sul secondo capitolo